www.roccoloturzo.com
 
 
 
 
 


Poche parole e assai fatti!!,

Oggi, amici miei, le chiacchiere stannoa zero, come diciamo dalle mie parti. Poche azioni, ma congreete!! Questa è la filosofia alla quale io aderiscie.

Innanzitutto il rispetto e la cura della vendra.
il nostro muscolo da tavola, rigoglioso fiore all'occhiello delle genti del sud, non può essere combromesso dalle cattive abitudini di una alimentazione sbagliata e perigliosa.

la nostra vendra, abbituata fin dalla tenera età a sopportare casce e casce di birra e taratuffi, oggi deve confrontarsi con cibi e diete insostenibili, poco qualificate e pericolose per la natura degli aggendi inguinandi che si trovino nella robba che mangiamo.

per non parlare del fenomeno delle diete, macrobiotiche o ipocaloriche, che minano alla base quella che è definita per antonomasia l'eccellenza del nostro essere in salute.

Un galantuomo deve alla sua ventra carisma e rispetto popolare, e perciò deve curarla e rispettarla con una alimentazione sana genuina e corretta!!

in sostanza dobbiamo riabilitare il mercato di ndèrr'a'la lanze: da domani polporiccio, taratuffi, cozzegnore allievi e quant'altro la nostra meravigliosa tavola offre da generazioni, devono ritornare patrimonio indiscusso della nostra gente, anghe attraverso cambagne di sensibbilizzaizone dei nostri bambini, che devono ritornare a nutrirsene fin dalla tenera età.

Prossimamende parleremo dello sviluppo agricolo e turistico della nostra terra.

 

 

 

 

Copyright 2005 Rocco Loturzo - All right reserved